L’azienda

La Fattoria di Montemaggio si trova nel Comune di Radda in Chianti, nel cuore della regione del Chianti Classico, sulla strada romana fra Siena e Firenze dove si ergeva una torre del XIV secolo.

Montemaggio figura su una mappa dei “Capitani di parte Guelfa” risalente al 1560 conservata nella Podesteria di Radda. Il toponimo deriva da Monte Maggiore ad indicare la posizione elevata della località. La fattoria, che è membro del Consorzio del Chianti Classico, si estende su una superficie di 70 ettari ad un’altitudine che si aggira tra i 450 fino a quasi 600 metri sul livello del mare ed è costituita da vigneti, oliveti e boschi.

I vigneti occupano una superficie di circa 8 ettari. Si trovano quasi tutti al centro del podere, sono esposti principalmente a Sud-Ovest su terreni di diverse origini, ma prevalentemente ricchi di Galestro, Alberese e Arenarie.  La maggior parte dei vigneti sono piantati con Sangiovese, ci sono poi delle piccole porzioni di altri vitigni: Merlot, Pugnitello, Chardonnay, Malvasia Nera e Ciliegiolo.

La posizione speciale data dall’altitudine del luogo unita al microclima, fanno sì che Montemaggio possa offrire una vasta gamma di prodotti, partendo da un grande e accurato lavoro in vigna, oltre che da quello in cantina, da cui hanno origine i vini Chianti Classico, Chianti Classico Riserva, Chianti Classico Gran Selezione, Torre di Montemaggio IGT, Quinta Essentia di Montemaggio IGT, Ilaia di Montemaggio IGT, Rosé di Montemaggio IGT, Chardonnay di Montemaggio IGT, la Grappa e l’ Olio Extra Vergine di Oliva.

Montemaggio mira a produrre un vino toscano di altissima qualità strettamente legato al territorio da cui proviene. Abbiamo la possibilità di controllare la qualità del nostro vino bottiglia per bottiglia, così da garantire ai nostri clienti un prodotto davvero unico e speciale. Per ogni varietà di uve abbiamo piantato diversi cloni e portainnesti in modo da poter selezionarne i migliori. I sesti d’impianto dei vigneti sono tutti impostati sull’alta densità (fino a 6250 piante per ettaro in alcune zone).

Tramite la potatura regoliamo la carica di gemme, poi con la pulitura verde, con il diradamento dei grappoli ed infine a seguito di un’accurata selezione delle uve in vigna e cantina produciamo una piccola quantità di uva (anche 35 – 45 quintali per ettaro fino a 60-70 Ql/Ha). La forma di allevamento è il cordone speronato, il guyot e l’alberello (per anticipare la maturazione). Tutte queste caratteristiche unite all’esposizione (Sud-Ovest), alla pendenza, al microclima, alla natura del terreno e al faticoso e accurato lavoro svolto garantiscono un risultato di altissima qualità.

Durante la vendemmia ogni grappolo viene accuratamente selezionato e la selezione prosegue sul tavolo di cernita prima di entrare in cantina. La vendemmia viene fatta manualmente in cassette perciò possiamo dire che i vini di Montemaggio sono completamente frutto di un lavoro artigianale particolarmente meticoloso ed attento.

Montemaggio è una fattoria che segue i dettami dell’agricoltura biologica, quindi non introduce nell’ambiente elementi estranei, ma utilizza i cicli naturali, eterni e perfetti, per arricchire e difendere le colture.  In questo modo Montemaggio riesce a produrre vini biologici di altissima qualità valorizzando l’autenticità del territorio nel massimo rispetto della natura e con il minimo uso di prodotti chimici.

Per vedere o acquistare i nostri vini toscani biologici, clicca qui.