Chianti Classico Collection 2015 Fattoria di Montemaggio

Firenze 17-18 febbraio 2015

La Fattoria Montemaggio, per questa importate occasione, presenta le anteprima di quattro vini; i primi due usciranno sul mercato tra un anno o  due, il terzo tra circa due anni, il Rosè a breve:

Chianti Classico Montemaggio 2011

Il 2011 è stata un’annata molto calda in agosto. Trovandosi Montemaggio in una zona piuttosto alta le uve hanno raggiunto comunque un’ottima maturazione, senza problemi si sovra maturazione come in zone più basse. Il vino in questione è molto elegante, fine, con una bella freschezza; da bere in tutte le occasioni essendo particolarmente versatile.

Chianti Classico Riserva Montemaggio 2009

E’ stata una annata bellissima, grazie  alla maturazione completa delle uve. Il vino in questione è elegante, fine ma allo stesso tempo denota un grande spessore, grinta e una buona persistenza. Perfetto anche con piatti elaborati.

Gran Selezione di Montemaggio 2010

E’ la selezione delle migliori uve di Sangiovese di Montemaggio selezionate nei diversi vigneti. Dopo la vendemmia queste uve vengono vinificate in tini a tronco conico di legno e affinate in botti grandi per circa 3 anni. Poi dopo l’imbottigliamento si attendono circa 2-3 anni prima di mettere sul mercato questo vino, infatti al momento non è in vendita. Il vino in questione ha spiccati sentori di terra, di cioccolato e frutti rossi, con un gusto minerale e speziato. Inoltre i tannini sono vellutati e sul finale risulta ben bilanciato e molto lungo.

Rosè Montemaggio 2013

Essendo a base Sangiovese è in tema per la presentazione dei Chianti Classico. È un vino molto sapido e minerale, fantastico come aperitivo o con il pesce.

Una delle ultime novità sta nel packaging, in particolare la bottiglia ha un diverso design, oltre ad avere come plus il tappo in vetro, firmato dalla prestigiosa azienda ceca Vino-Lok, leader nel settore.

“Un tappo che garantisce una perfetta tenuta a prova di ossidazione, chiusura ermetica, sterile e con alti standard di igiene – afferma l’Agronoma e Direttrice dell’azienda Ilaria Anichini – che continua dicendo: “Inoltre, questa tipologia di tappo permette una maturazione del vino controllata, oltre a conservare la qualità ed il gusto originario”.

Il tappo in vetro è pensato con il preciso intento di offrire maggiori garanzie al consumatore e di non metterlo nella spiacevole condizione di essere negativamente sorpreso, e deluso, dal gusto… di tappo.

Una nota da sottolineare è che la Fattoria Montemaggio presenta annate più vecchie di altre aziende, producendo vini da invecchiamento, che non sono da degustare giovani, in quanto non si percepirebbero le autentiche caratteristiche.

Enjoy reading this article?

Sign up to receive our latest articles & news.